7 giugno 2013

Pasta Ca'nciova e muddica atturrata

In Sicilia, nonostante le tante dominazioni o grazie ad esse e nonostante la pessima amministrazione, c'è una cosa che i politici e l'europa non ci toglieranno. Il modo di cucinare.
La cucina siciliana famosa e imitata in tutto il mondo, contiene in se il colore ed il calore di questa meravigliosa isola. L'aspro delle montagne, il dolce delle pianure e delle campagne, il colore del sole al tramonto, ed il profumo della terra e del mare. Ed è povera, realizzabile con ingredienti di poco prezzo e reperibili dappertutto.
Un piatto tipico siciliano che viene preparato in tante varianti a seconda della provincia è La Pasta Can'ciova e muddica atturrata.(Acciuga e pangrattato brustolito)
Dovete sapere che
ogni piatto viene preparato in nove modi diversi secondo le tradizioni delle nove provincie siciliane. E perfino ogni famiglia ha la sua variante tramandata da nonne e mamme.
A Palermo e nella mia famiglia si prepara cosi' e stasera ho deciso di drogarmi preparandone un piattone contro la depressione.
Innanzi tutto preciso che l'anciova sarebbe l'acciuga. Fresca o sottolio secondo la stagione. E la variante della mia famiglia contempla il concentrato di pomodoro. Mettero' le dosi per una sola persona, visto che anche i single hanno il diritto di mangiare.
Ho soffritto in un pentolino uno spicchio d'aglio e due filetti d'acciuga. Imbiondito l'aglio e disciolte le acciughe ho aggiunto due cucchiai di concentrato di pomodoro allungando con acqua quanto basta per non farla venire troppo acquosa. Ho aggiunto una manciata di uvetta (quella piccola e nera) e pinoli ed ho fatto cucinare a fuoco lento. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale e un pizzico di zucchero. Nel frattempo ho abbrustolito in una padellina 4 cucchiai di pane grattugiato (muddica) con un goccio d'olio. Appena dorato ho tolto dal fuoco ed ho spento nel sugo. Ho cucinato la pasta quella riccia ai lati, credo si chiami margherita, appena cotta ho scolato messo in un piatto e condito con il sugo preparato e spolverizzata con il pane grattuggiato brustolito.
Non capisco come fanno quelli che si fanno le canne, o si drogano. Basta un piatto cosi' e si raggiunge il paradiso e tutti i brutti pensieri scompaiono.
Buona Cena

Nessun commento:

Posta un commento