28 ottobre 2012

La chiamavano Italia di Alex Di Maio

NO amici tranquilli non hanno ancora cambiato nome al nostro Stivale, anche se da come vanno le cose si ci puo' aspettare di tutto e di piu'. "La chiamavano Italia" è lo spettacolo teatrale di un giovane artista emergente. Alex di Maio.
Già musicista con parecchi spettacoli al suo attivo, coraggiosamente adesso si cimenterà con un monologo scritto e da lui intepretato in uno spettacolo che promette essere il successo della stagione teatrale
2012-2013.
"LA CHIAMAVANO ITALIA" racconterà con divertente leggerezza le pesanti verità del nostro paese, attraverso una storiella metaforica estrapolata dalla famosa canzone napoletana "Tmmuriata Nera"….
Al monologo recitato si alternano brani italiani cantati e suonati al pianoforte tra i più famosi ed amati degli ultimi 70 anni.

13 ottobre 2012

Anniversario...

Il 13 Ottobre del 1956 Armando e Maria coronavano un fidanzamento durato 9 anni. Conosciutisi nell'immediato dopoguerra tra loro era subito scattato amore a prima vista e nonostante gli alti e bassi causati dalle intemperanze di Armando, la pazienza di Maria vinse e alla fine dopo mille peripezie si sposarono. Il loro frequentarsi non fu felice nè semplice a causa delle famiglie che non vedevano i due di buon occhio.
La famiglia di Armando tollerava a malapena Maria e la famiglia di Maria tollerava a malapena questo giovane ricco solo della sua prestanza e delle sue capacità. La loro vita non fu facile ma loro riuscivano a ritagliarsi momenti di preziosa serenità. Il buon carattere, la solarità e la

12 ottobre 2012

A chi...

 
 
Dedicato
A chi... non mi sopporta,
A chi ...mi ha cancellato dalla sua vita
A chi ...mi ha cancellato da Facebook
A chi... ha cancellato il mio numero di telefono
A chi... non sa piu' nulla di me
A chi... non mi chiede mai come sto
A chi... non si è mai preoccupato di cosa penso e cosa provo
A chi... mi ha usata
A chi... ha tradito la mia fiducia
A chi... ha detto di volermi bene tranne poi tramutarlo in indifferenza
A chi... mi ha trattato male ferendomi senza scrupoli
A chi... ha creduto di potere avere il mio corpo senza preoccuparsi del mio cuore e della mia anima
A chi... ha pensato di potere possedere la mia mente
A chi... ha ignorato il grido di aiuto della mia anima
A chi... ha sottovalutato la mia intelligenza
A chi... mi ha creduto forte
A chi... mi ha creduto FALSA
A chi... non si è mai fidato di me
A chi...non ha capito
A chi...


Con tanto, tanto, tantissimo amore

by rox



11 ottobre 2012

Scriviamo un libro?

Ho deciso di cominciare a scrivere seriamente. E visto che viviamo un epoca di confusione materiale e spirituale in attesa di questo benedetto "risveglio" mi piacerebbe scrivere d'amore...
Ma non una melensa storia classica a lieto fine nè un libro solo a sfondo erotico anche se magari tirerebbe molto di piu' ma vorrei utilizzare l'argomento Web.
Insieme a tutti voi.
Cioè mi spiego meglio.

6 ottobre 2012

Non posso stare zitta...

...a chi piaccia o no...è impossibile stare zitta assistendo a tutto quello che sta succedendo.
Avevo affermato che non volevo nè avrei mai piu' parlato del fenomeno Italia in questo mio Blog ma non è possibile .
Lo sapevo che sarebbe finita cosi' ma ancora il peggio deve arrivare. E la colpa è nostra. La colpa è di ogni singolo cittadino. Perchè chiederà qualcuno?
Si, di ogni singolo cittadino, perchè nessuno di noi ha da anni l'ideale di Patria. L'ideale di Patria si esprime solo quando undici marionette superpagate corrono in un campo stupidamente rincorrendo un pallone. Questo è l'ideale di Patria di noi Italiani. Noi Italiani che distribuiamo voti solo per avere in cambio un favore, un posto di lavoro, un beneficio, senza sapere e senza la cultura sufficiente per capire chi stiamo mettendo al potere e a chi stiamo consegnando la nostra vita.
In questi giorni migliaia di studenti

4 ottobre 2012

Non dire stronzate Rox...

Uscire di scena? Io? Ma manco morta...e neanche il quel caso perchè trovero' il modo di allietare o infastidire gli umani. Pausa? Ma che pausa...Ma non dire stronzate Rossella...E chi ha il tempo? La vita bisogna prenderla a morsi, abbracciarla, viverla, amare, odiare, gioire...come si fa ad essere in crisi con una giornata come questa? Il cielo è azzurro, il mare è blu ed è una tavola. Una lieve brezza fa ondeggiare le tende e mi sono svegliata piena di energia e carica di Progetti...
Ho una marea di progetti che premono nella mente. Ringrazio per cio' che ho vissuto. Ringrazio il Passato e lo lascio andare, ringrazio mia madre e mio padre per cio' che mi hanno insegnato e per l'amore di cui ho goduto a piene mani e li lascio andare. Non li dimentichero' mai ma so che li ritrovero' un giorno.
Ringrazio tutti quelli che mi hanno amato e che ho amato, ringrazio chi mi ha ferito, chi mi ha odiato, chi mi ha ignorata. Li ringrazio perchè mi hanno aiutata a crescere e a diventare la donna che sono. Una donna eccezionale.
Cosa mi manca? Nulla.

3 ottobre 2012

Esco di scena...

Sono le 5 del mattino e non sono riuscita a dormire neanche un minuto. La testa mi scoppia e vorrei uscire in giro per la città ma sono a piedi e non sarebbe "salutare". Ho preso una decisione importante.
Ho amato questo Blog come una cosa preziosa e mi è stato compagno di sfogo in momenti neri ma molto neri ma adesso non posso piu'...non ci riesco...mi sembra tutto stupido ed inutile ed ho deciso che...

Esco di scena...vado via...per quanto non so...
Forse per un po', forse per sempre...non so...

Non lo chiudo ma per il momento non posso piu' scrivere...

Sono stanca. Stanca di vivere senza vivere. Stanca di rapporti superficiali. Stanca d'inseguire un sogno. Stanca di inseguire una vita decente in un paese che fa acqua da tutte le parti anche se l'acqua in realtà manca in tre quarti del Paese. Stanca del Web e delle sue falsità. Stanca di rapporti virtuali senza costrutto e senza voglia di costruire. Stanca di non aver piu' niente per cui e con cui ridere. Stanca di piangere. Stanca della mia solitudine mentale e fisica. Mortalmente stanca.
Sarebbe facile fingere una allegria non vera ed  E' molto facile mostrarsi per quello che non si è....Ma a cosa serve?  Io sono stanca di cose finte. Di rapporti finti. Di persone finte. Di frasi e sorrisi finti.
Del resto non vendo nulla, non ho piu' nulla da dire, non cinguetto, non sbatto le ciglia, non mostro le tette, non mi drogo, non faccio sesso orgiastico sono fuori da tutto cio' che sul web fa audience. Sono una persona normale  non  sono Bigotta e  chiamo le cose con il loro nome.

Voglio provare ad uscire da questo tunnel cominciando a piccoli passi in una vita,  la mia vita, che ho perso di vista da troppo, troppo tempo.
Ma per tutto cio' devo ritrovarmi perchè Non so piu' chi sono nè cio' che voglio.

Ma so con sicurezza cio' che non Sono nè voglio Essere nè Saro' mai . Una Puttana senza scrupoli.

Spero di riuscirci. Altrimenti non mi resta che...uscire di scena definitivamente. Prima che il Tempo mi finisca, Lo finisco io il Tempo.

1 ottobre 2012

La casa degli spiriti

....La gente camminava in silenzio. D'improvviso qualcuno grido rocamente il nome del Poeta ed una sola voce a piena gola rispose Presente! ora e sempre! Fu come se avessero aperto una valvola e tutto il dolore, la paura e la rabbia di quei giorni fossero usciti dai petti e circondassero la strada e salissero in un terribile clamore fino ai neri nuvoloni del cielo. Un altro grido' Compagno Presidente! E tutti risposero in un unico lamento pianto di uomo: Presidente!