30 settembre 2012

Lettera a Dio. Non so pregare...

Mio Dio ti prego...
io non so pregare e molto spesso mi dimentico di te ma so che Tu mi ami  e Tu non ti dimentichi di me anche se io vivo con questa sensazione.
Ti prego aiutami. Io da sola non c'è la faccio. Ti prego fammi sentire che ci sei. Fammi sentire che ci sarà anche per me la serenità a cui ho diritto. Fa che io riesca ad aprire gli occhi e possa riuscire a vedere chi mi ama e non farmi seguire sogni assurdi e false illusioni. Dammi la forza di vivere al meglio la vita che mi hai regalato e fammi capire cosa vuoi che io faccia. Fa che io possa essere me stessa e che io possa essere accettata anche se non capita. Apri il mio cuore al Tuo Amore.
Fammi per favore capire quale è il mio compito affinchè

27 settembre 2012

Il buco nel cuore

Negli ultimi anni della sua malattia mio padre non poteva piu' camminare velocemente e poichè la sua patologia respiratoria gli impediva  di parlare bene non poteva gridare per chiamarmi da una stanza all'altra.
A volte mi raggiungeva con la sua carrozzina a motore ma se era a letto per chiamarmi avevamo escogitato lo squillo al cellulare.
Il mio cellulare stava acceso giorno e notte e se lui aveva bisogno di me mi faceva lo squillo ed io correvo. Il cellulare era sempre con me dovunque andavo e nn potevo piu' farne a meno.
Mi è rimasta questa abitudine anche se adesso è fastidiosa perchè molto spesso vengo svegliata da telefonate inutili ed è inutile perchè chi chiama puo' aspettare. Non c'è piu'

23 settembre 2012

Farfallette al Salmone. Un primo semiestivo.

Un piatto superveloce e dal costo contenuto ma di sicuro successo sia che siate soli e vogliate coccolarvi, sia che abbiate ospiti e nn vogliate cucinare cibi complicati.
Ingredienti per 4 persone:
Una busta di ritagli di salmone affumicato.
500 gr. di Farfallette
Mezza cipolla
1 busta di panna
un cucchiaino di concentrato di pomodoro Cirio
Burro q. b
Un vasetto di uova di lompo colore rosso

21 settembre 2012

Un giorno...Una Vita

I pensieri vanno...e mi vengono in mente le cose piu' assurde...
Un giorno se ci facciamo caso è pari ad una vita...
Il mattino...la nascita e la fanciullezza...tante cose nuove da vivere...tante esperienze ancora da fare nell'arco della giornata...la speranza di un giorno intero da vivere...
Il sole sorge e la vita comincia...
Il pomeriggio...la maturità e la consapevolezza delle scelte già fatte...un quarto della giornata è già trascorsa...la soddisfazione o l'insoddisfazione dipendono dalle scelte fatte...e l'insoddisfazione si stempera nella speranza per una serata ancora tutta da vivere...

19 settembre 2012

L'amore è sempre nuovo...


L'amore è sempre nuovo. Non importa che amiamo una, due, dieci volte nella vita: ci ritroviamo sempre davanti ad una situazione che non conosciamo. L'amore puo' condurci all'inferno o in paradiso, comunque ci porta in qualche luogo. E' necessario accettarlo, perchè esso è cio' che alimenta la nostra esistenza. Se non lo accettiamo, moriremo di fame pur vedendo i rami dell'albero della vita carichi di frutti: non avremo il coraggio di tendere la mano e di coglierli. E' necessario ricercare l'amore là dove si trova, anche se cio' potrebbe significare ore, giorni, settimane di delusioni e tristezza.
Perchè, nel momento in cui partiamo in cerca dell'amore, anche l'amore muove per venirci incontro, e ci salva...






(Paulo Coelho. Sulla sponda del Fiume Piedra)

Girasole...allegria ed orgoglio.


Chissà come deve essere stare immersi in un campo di Girasoli, fiori che captano i raggi del sole e li seguono durante tutto il giorno, lanciando un messaggio molto chiaro: Segui sempre la Luce. Chissà che carica energetica si riceve respirando ed immergendosi in un campo di Girasoli. Non sono tra i miei fiori preferiti anche perchè non ne ho mai visto uno dal vero ma senza dubbio adoro un dipinto che li rappresenta: 
I Girasoli di Van Googh. 
Artista che ne fece tema ricorrente nei suoi dipinti. 
Il significato dei fiori di Girasole, nel linguaggio dei fiori, è di Allegria e Orgoglio. 

Il Girasole ha origini antiche: nell’America settentrionale sono stati trovati resti di questo fiore che risalgono a tremila anni prima di Cristo. Gli Indiani d’America lo consideravano una pianta sacra in quanto consentiva all’uomo di farne molteplici usi. In Perù è l’emblema

18 settembre 2012

Un goccio di vino...

Non mi piacciono gli effetti che da l'alcool e che sono di solito il motivo per cui la gente beve. Oltretutto sono quasi astemia e gli alcolici se non ben dosati mi fanno un brutto effetto. Sensazione di calore, voglia di piangere, tristezza, loquacità eccessiva ed amara. Ma stasera sentendomi già cosi' e sapendo che peggio di cosi' non è possibile ho deciso di concedermi un goccio di vino. Certo bere da soli non è il massimo ma il vantaggio è che se mi ubriaco sono con me stessa, unica persona di cui mi fido ciecamente.
Ho scovato in un armadietto un Nero D'Avola,

Pasta al Forno Siciliana...almeno una volta nella vita...

Per una volta nella vita si dovrebbe mangiare una bella porzione di Pasta al Forno alla Siciliana.
Riconcilia con la vita e puo' benissimo essere considerato come pasto unico. 
Prerogativa delle nonne che la riservavano come primo piatto della domenica e delle feste comandate oggi viene venduta porzionata in tutti i negozi di gastronomia. Ci sono innumerevoli varianti della pasta al forno, una per ogni provincia siciliana, versioni con le uova sode, con le polpette...ma la versione della mia famiglia è semplicissima...
ed è concepita in maniera tale da potere essere pasto unico ma abbastanza digeribile da consentire di potere mangiare altre cose al pasto.
La Pasta Al Forno tipica Siciliana si prepara con i famosi anelletti,

15 settembre 2012

Non c'è limite...


Per essere quello che vuoi essere
Non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi.
Puoi cambiare o rimanere come sei,
non esiste una regola in questo.
Possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio.
...
Spero che tu viva tutto al meglio.
Spero che tu possa vedere cose sorprendenti.
Spero che tu possa avere emozioni sempre nuove

Non Lamentarti...



Non incolpare nessuno,
non lamentarti mai di nessuno, di niente,
perché in fondo
Tu hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso
ed il valore di cominciare a correggerti.
Il trionfo del vero uomo
proviene delle ceneri del suo errore.

Non lamentarti mai della tua solitudine o della tua sorte,
affrontala con valore e accettala.
In un modo o in un altro
è il risultato delle tue azioni e la prova
che Tu sempre devi vincere.

Non amareggiarti del tuo fallimento
né attribuirlo agli altri.

Accettati adesso
o continuerai a giustificarti come un bimbo.
Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare
e che nessuno è così terribile per cedere.

Non dimenticare
che la causa del tuo presente è il tuo passato,

11 settembre 2012

11 settembre 2001

Sono trascorsi undici anni.
Ricordo quel giorno come fosse ieri. Mi trovavo in ufficio e stavo svolgendo il mio lavoro (ero contabile in un grande ipermercato) mentre il mio collega smanettava su Internet. Ad un certo momento mentre navigava in un sito di notizie apparve il video in diretta del primo aereo contro le "Torri" di New York mentre contemporaneamente mi chiamava mio padre al telefono. Stava seguendo il notiziario, letteralmente sconvolto per cio' che stava succedendo...

Sono trascorsi undici anni.
Stamattina mi sono svegliata strana e un po' triste e poi mi sono ricordata...

7 settembre 2012

La patente

Chissà forse ho sempre avuto in me la percezione riguardante La Legge d'Attrazione perchè riuscivo a visualizzare e addirittura sognavo cio' che desideravo e questo accadeva...
Sono sempre stata una persona indipendente, maledettamente timida ma indipendente. Chissà forse mi sentivo in competizione con il desiderio del papa' che mi voleva figlio maschio come primo figlio o forse c'erano in me i germi di una ribellione che è durata parecchi anni.
Non m'iscrissi a scuola guida come facevano tutti e  per non pesare e non chiedere finanziamenti ai genitori preparai la mia bella documentazione e mi presentai da esterna agli esami di Teoria. Esami che superai brillantemente, Un bel successo per una ragazzina che non capiva a cosa servissero le marce.
I problemi sopraggiunsero con la guida. In sogno avevo guidato innumerevoli volte ed avevo macinato chilometri, con l'immaginazione e la teoria ero meglio di Schumaker