28 aprile 2012

Non ho piu' voglia di scrivere...

Non ho piu' voglia di scrivere. Provo un immenso schifo per cio' che stiamo facendo alla nazione.
Ed il popolo del web sa soltanto postare commenti stupidi e qualunquisti sugli articoli pubblicati nei maggiori network.
Una volta la gente metteva in gioco la propria vita e le rivoluzioni si facevano in piazza e con moti popolari e si vincevano e ci si liberava dall'usurpatore. Oggi si posta un commento, ci si disconnette da Internet e si va in discoteca a Sballare o a fare il week end in qualche posto alla moda. E nessuno prende sul serio nessun altro e la gente inascoltata si suicida se non ha i mezzi per reagire e ricominciare.

Si parla e si aspettano le prossime elezioni come la panacea per tutti i mali, non considerando che saranno votati
gli stessi delinquenti che già in precedenti occulte alleanze hanno governato il paese.

Non cambierà nulla. Destra, sinistra, centro. Gli uomini oramai insediati e superbenestanti sono sempre gli stessi e non ci rappresentano perchè non sanno cosa significa lavorare dieci ore al giorno per 650 euro.
Non sanno cosa significa essere licenziati e non sapere cosa succederà.

Lo spreco del denaro pubblico è tale da potere mantenere per 10 anni tutti coloro che vivono con un reddito
sotto la soglia della povertà o che non hanno alcun reddito. I processi fiume per casi irrisolti che paga il contribuente. Le spese e le indennità dei nostri governanti. Le pensioni che paghiamo a loro mentre noi non ci andremo mai in pensione ...

Non cambierà nulla se non cambia il popolo. Il Popolo Italiano ha il dovere da Nord a Sud, isole comprese di
aprire gli occhi e darsi da fare. Uccidersi non serve a nulla. Io non mi ammazzo. Piuttosto ammazzo. In quel caso  lo Stato dovrà mantenermi ad oltranza.

Nessun commento:

Posta un commento