9 aprile 2012

Il Limbo...

Per Limbo s'intendeva una particolare condizione delle anime che morti in Grazia di Dio sufficiente da non dannarsi ma senza la condizione necessaria per andare in Paradiso e la cui sorte era esclusivamente nelle mani di Dio.
In Italia vivono nel Limbo tutti i 50 enni disoccupati che non hanno sufficienti requisiti per andare in pensione e non hanno condizioni fisiche e/o familiari tali per ricevere aiuto dallo Stato.
Specialmente al Sud dove il lavoro nero lungi da essere stato debellato è sempre piu' incancrenito grazie alle intelligenti manovre del nostro amato governo tecnico, è ancora piu' difficile.
Se sei solo, non hai figli, non sei invalido, non sei inserito in alcun nucleo familiare...puoi morire.
Tutte le iniziative sono volte a fornire aiuti alle famiglie con figli e/o a chi ha piu' di 65 anni e quindi già in pensione.




Perfino la Social Card dove lo Stato ti versa  80 euro ogni due mesi è destinata solo a chi ha piu' di 65 anni ed un reddito nn superiore a circa 7000 euro. 40 euro al mese di elemosina...ma questo è un altro capitolo.



E chi invece non ha completamente reddito cosa fa? Chi è ancora troppo giovane per andare in pensione cosa fa?
Chi in seguito a licenziamento non ha maturato i requisiti per una disoccupazione ordinaria e dovrà attendere fino al 2013 per presentare quella a requisiti ridotti cosa fa? Come mangerà? Come pagherà l'affitto, l'energia? 


E' lecito pensare che tutte queste manovre e manovrine non favoriranno certamente la Legalità. 
Perchè la disperazione favorisce i reati. La prostituzione, i furti, i traffici ed  imbrogli vari
non saranno piu'  solo prerogativa dei politici e dei ricchi ma diventeranno vitali per i NUOVI POVERI.


Che Dio ci aiuti. 









Nessun commento:

Posta un commento