18 maggio 2010

Continua l'avventura: Bonus Socio Sanitario Distretto 42. Palermo

Qualche mese fa ho parlato in un mio post della disavventura chiamata Bonus SocioSanitario che il comune di Palermo, capofila dei comuni del distretto 42, avrebbe dovuto pagare ai suoi cittadini ed a tutti i comuni facente parte del distretto.
Ebbene a 4 mesi da quel Post, sebbene i cittadini di Palermo siano stati regolamente pagati, i Comuni e quindi tutti i cittadini residenti in tali comuni, facenti parte del famigerato distretto 42, non hanno ricevuto ancora il saldo delle spettanze relative a tale Bonus.
Le versioni raccolte in quattro mesi di telefonate sono molteplici ma ancora
la verità è molto lontana dall'avere la sua giusta collocazione.
Gli Enti interessati: Regione Siciliana erogatrice del Bonus, Il Comune di Palermo beneficiario con il compito di suddividere ai Comuni, la Cassa Regionale e la Tesoreria del Comune di Palermo BNL, offrono via via a me che ho la disgrazia di essere una "semplice cittadina" versioni diverse  fra loro .
Versione n° 1:
La Regione Siciliana ha provveduto ad erogare regolarmente i fondi a Settembre 2009, fondi non utilizzati dal Comune di Palermo entro Dicembre 2009 quindi caduti in prescrizione e riassorbiti dalla Regione Siciliana, che ha provveduto a riemetterli ad Aprile 2010.
Versione n° 2:
Il settore Servizi Sociali del Comune di Palermo non ha ricevuto nulla. Ed attende ancora i fondi della Regione Siciliana.
Versione n° 3:
I fondi sono stati emessi dalla Regione Siciliana ad Aprile 2010.
Versione n° 4:
I fondi sono stati emessi dalla Regione Siciliana ma l'esecuzione del mandato di pagamento avverrà solo dopo l'approvazione e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Bilancio Regionale.
Versione n° 5:
Il Bilancio Regionale è stato approvato e pubblicato, ma non si sa per quale arcano motivo  la Cassa Regionale non sposta ancora 'ti benedetti soldi alla Tesoreria del Comune di Palermo.
Versione n° 6:
La Cassa Regionale non ha nulla in sospeso con il Comune di Palermo, ma se io fornissi il numero del Capitolo e del Mandato si potrebbe fare una ricerca. Ma io non posso avere nè il Capitolo nè il Numero del Mandato, nelle vesti di semplice cittadina.

Nel frattempo colui che si occupava di questa distribuzione al Comune di Palermo è stato sollevato dall'incarico ed è stato sostituito da un funzionario che ha firmato la determina per il pagamento il 14 Aprile 2010 (ma se i soldi non c'erano cosa ha firmato?) dopodichè ha creduto bene, stravolto dalla fatica di una firma, di andarsene in ferie per 15 giorni.
Che fine hanno fatto questi soldi? Che fine hanno fatto i nostri soldi? Perchè questa leggerezza che definirei quasi criminale, nel gestire soldi destinati a povera gente che soffre?
Perchè un cittadino qualsiasi non ha il diritto di controllare le inandempienza della Pubblica Amministrazione?
Pubblica Amministrazione che non ha senso senza i cittadini.
Stato, Regioni, Comuni, vivono solo perchè esistono i cittadini. E chi timbra il cartellino lo timbra solo grazie al cittadino.
Mi è stato consigliato di avere pazienza e di aspettare.
Ed il mio Comune (Villabate) non ha ancora ricevuto nulla ed impiegati e funzionari sono bersaglio continuo
di dimostranze ed ingiurie di cittadini infuriati.
Non posso piu' aspettare. Ho contattato la redazione di Striscia la Notizia, La redazione di TGS, La redazione di "Indignato Speciale"...e non sono stata ricontattata da nessuno di loro.
La solitudine dei cittadini lasciati soli a lottare contro i Baroni  delle pubbliche amministrazioni, che non si rendono conto che dietro le pratiche e dietro numeri di capitoli e mandati ci sono persone che aspettano, è
bruciante e devastante.
Non interessa a nessuno quello che avviene in Sicilia? Gli scandali e le inadempienze sono la regola? Chi si ingrassa alle spalle dei cittadini? Dove è lo Stato? Cosa fa lo Stato? Prima di aiutare i paese esteri e fare bella figura con quel cancro chiamato Unione Europea dovremmo occuparci di cio' che accade in casa nostra...

Stanca, stanchissima...

Nessun commento:

Posta un commento