21 maggio 2010

Bonus Socio Sanitario ai Comuni del Distretto 42. Atto terzo.

Non è cambiato nulla. La Tecnologia non aiuta. Anzi da' modo di fornire ulteriori scuse: le linee che non vanno. La formula è diventata prassi: Abbiamo problemi di linea.
Che poi non capisco. Io a casa mia ho sempre l'adsl funzionante e mi collego 24 ore su 24 mentre gli Enti Pubblici, un... due... tre... hanno problemi di linea. I misteri della casta.
Comunque ho aggiunto un altro tassello al Puzzle infinito. Finalmente la Cassa Regionale ha istituito il sottoconto in data 17/05/2010 ed aspetta che la Ragioneria del Comune di Palermo emetta i Buoni di Prelevamento per accreditare l'importo del Bonus SocioSanitario destinato ai Comuni del distretto 42, alla Tesoreria dello stesso Comune, la BNL. Ma...
al Comune attendono il cartaceo.
E' siccome non hanno un sistema di Piccioni Viaggiatori da finestra a finestra, sono costretti ad attendere che questo benedetto "cartaceo" arrivi al protocollo, sia registrato come posta in entrata e poi smistato all'Ufficio di pertinenza. Pratica questa che potrebbe richiedere anche un mese.
Non importa se le stanze sono contigue. Non importa che gli uffici siano forniti di ascensori. I Tempi Tecnici sono Tempi Tecnici. E come negare agli esecutori di questi Tempi Tecnici, la pausa Caffè, la pausa Giornale, la pausa Telefono, la pausa "prendo un giorno di ferie"?
Quando finalmente il "cartaceo" arriverà sulla scrivania dell'addetto al lavoro, questi dovrà preparare i famosi buoni di prelevamento e recapitarli alla Cassa Regionale che provvederà all'accredito alla Tesoreria del Comune di Palermo.
Ed anche qui sicuramente il problema sarà il cartaceo visto che la Tecnologia si ferma a Scilla.
Dopodichè il Buio... non oso neanche pensare cosa succederà e quanto ci vorrà quando finalmente i NOSTRI SOLDI saranno accreditati alla BNL, Tesoreria del Comune di Palermo
e come si dilateranno questi "Tempi Tecnici" prima che finalmente le cifre siano distribuite alle Tesorerie dei Comuni del Distretto 42, di cui disgraziatamente il Comune di Palermo è capofila.
Nel frattempo, dalla domanda sono trascorsi due anni.
Dio aiuti gli impiegati pubblici ed istituisca per loro un Paradiso a parte...non vorrei ritrovarmi a dovere lottare con i tempi Tecnici e con le inadempienze anche nell'aldilà...

Nessun commento:

Posta un commento