12 febbraio 2010

Tempo di Chiacchiere e... cannoli


In tutta Italia i Dolci di Carnevale rappresentano l'eccesso culinario e sebbene pochi rispettino il periodo di digiuno quaresimale, tutti ma proprio tutti, si lasciano tentare esagerando con dolci e frittelle.
Ma sia che si chiamino Chiacchiere, Frappe, Castagnole, Bugie o
Struffoli, tutti sono ricchi di grassi, zucchero, sapore ma soprattutto.... sono fritti.

Proviamo a farli in casa visto che in pasticceria costano un patrimonio ed è scandaloso comprare questi dolci, fatti tutto sommato con ingredienti semplici, a cira 25 euro il kilo.
Eccovi la ricetta:
Ingredienti. 500 gr. di farina, 1 etto di zucchero, 50 gr. di burro, 3 uova intere, un pizzico di sale, zucchero a velo e olio per friggere.
Preparazione. Setacciare la farina con un etto di zucchero e un pizzico di sale. Impastare il tutto con 50 gr. di burro ammorbidito e tre uova intere. Lasciare riposare l'impasto per mezz'ora e stendere con il mattarello fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Tagliare con una rotella tagliapasta strisce larghe all'incirca tre
centimetri e annodarle delicatamente. Friggere le chiacchiere poco alla volta fino a farle diventare dorate. Asciugarle su carta assorbente e cospargerle di zucchero a velo.

Curiosità: In sicilia, nel Palermitano, per il Carnevale la tradizione celebra i cannoli con crema di ricotta....vi lascio immaginare come ci si sbizzarrisce nelle forme e nelle dimensioni...slurp...slurp...


Nessun commento:

Posta un commento