12 novembre 2009

Il mistero delle Vie Telematiche

La telematica (termine raramente sostituito da teleinformatica) è una disciplina scientifica e tecnologica che nasce dalla necessità di unificare metodologie e tecniche delle telecomunicazioni e dell'informatica per realizzare il trasferimento a distanza delle informazioni e delle elaborazioni. Quindi per dirla in parole povere ogni informazione inviata tramite computer sfrutta le vie telematiche.
La Telematica nasce per velocizzare e semplificare la vita del cittadino ma non sempre cio' avviene.
Vediamo come la telematica viene applicata male ai servizi bancari.

Un ente deve pagare un compenso ad un cittadino che richiede il pagamento a mezzo bonifico bancario.
L'ente effettua regolarmente il bonifico in data 9/11 e comunica al cittadino i dati del bonifico consistenti in data e numero di CRO (numero identificativo del bonifico) ma il cittadino dopo 3 giorni non ha ancora ricevuto nulla sul suo conto. Contatta l'ente emittente e riceve ulteriore conferma dell'avvenuto bonifico.
Contatta il proprio istituto bancario ed un operatore ignorante e mezzo addormentato gli comunica che bisogna aspettare almeno quattro giorni perchè LUI non è in grado di controllare e chiediamoci allora cosa ci sta a fare li se non è in grado di fornire risposte esaurienti a domande lecite. Solo dopo quattro giorni si puo' fare un reclamo. Il cittadino confuta dicendo che l'ente ha emesso il bonifico giorno 9 e giorno 11 il bonifico è stato pagato all'istituto destinatario. L'impiegato argomenta che non è cosi', infatti secondo lui i bonifici fatti online vanno direttamente da mittente a destinatario senza intermediari.
Ma allora  perchè il povero cittadino non ha ancora dopo tre giorni ricevuto nulla sul suo conto?
Chi caspita glielo ha fatto fare richiedere un ...Bonifico?
Se fosse andato lui in meno di due ore avrebbe già avuto i suoi bravi soldini in tasca. Specialmente trattandosi della stessa città. Mittente e Destinatario vivono entrambi nella stessa città.
A cosa serve la Via Telematica se per una operazione che si puo' svolgere tranquillamente in meno di due ore trascorrono invece quattro giorni?
E' questa la Tecnologia che facilita la vita del cittadino? Che facilita la comunicazione tra esseri umani?
Non sarebbe molto meglio recarsi in banca fare la propria brava fila, scambiare un Buongiorno con un operatore annoiato e ritirare i propri soldi? Almeno si vedrebbe un essere umano.
A cosa servono i famosi quattro giorni che intercorrono tra l'emissione ed il ricevimento di un bonifico?
A guadagnare certamente. Guadagnare valuta per migliaia di operazioni è una cifra di tutto rispetto.
E dove giacciono questi importi tra l'invio ed il ricevimento? Perchè al mittente vengono addebitati subito mentre al destinatario vengono accreditati solo dopo quattro giorni. Dove giacciono queste enormi cifre?
Gli importi di tutti quelli che nel mondo ogni giorno inviano miliardi e miliardi di soldi?
Perchè a rimetterci deve essere sempre il cittadino?  E gli Istituti Bancari  devono sempre e solo fare i propri comodi siano privati o pubblici?

Impossibile avere risposte a questi perchè. Attorno alle Banche ed ai loro interessi ci sono i muri di gomma alla faccia della trasparenza

1 commento:

  1. Le banche trattengono da 1,5€ a 4,00€ per ogni bonifico effettuato e poi lucrano sulla valuta durante il trasferimento dei fondi. La quantità di soldi che gira per via telematica quotidianamente é veramente incredibile che non si può quantificare.
    Comunque il servizio bancario va pagato, non ci sono Santi che tengono...a volte troppo ma credimi che è meglio pagarlo.

    RispondiElimina