16 settembre 2009

Amico "Immigrato" casa mia è casa tua ma...

Amico Immigrato mi spiace per la tua situazione, immagino a quali disavventure e disagi vai incontro decidendo di mollare patria e casa, abitudini e modi di vivere, ma cosa devo fare per non essere definita razzista e permetterti d'integrarti nel mio mondo? La tua religione è diversa, il colore della tua pelle molto spesso è diverso, la tua lingua è abissalmente lontana dalla mia e non si accosta neanche come caratteri, la tua cucina è diversa. Cosa devo fare, dimmi? Per farti "integrare"? Per non ledere i tuoi diritti umani?
Devo
 accoglierti a casa mia? Si puo' fare...L'ospite è sacro...Lasciare il mio lavoro e cederlo a te? Cambiare l'alimentazione e bandire il maiale e l'alcol dalla mia tavola se tu sei musulmano? Si puo' fare...Mettere un tappeto da preghiera in ogni stanza? Si puo' fare...Farti fare cio' che vuoi e lasciarti libero di decidere nella mia "casa"? Insomma......Ma se io faccio tutte queste cose è come se tu vivessi ancora nel tuo paese ed invece no...non sei piu' nel tuo paese, sei in Italia, cultura diversa, abitudini diverse, cibo diverso, religione diversa, diversa civiltà.
Se io mi comporto civilmente con te mi aspetto che tu ti comporti civilmente con me e con la mia gente. Mi aspetto che rispetti le leggi del mio paese, rispetti il culto religioso di ogni singolo individuo e che ti comporti da cittadino civile e non da maiale come spesso fanno i tuoi colleghi. Non devi stuprare le nostre donne, non devi rubare, non devi pretendere nulla senza essertelo guadagnato, non devi spacciare ne organizzare attentati. Noi  accogliamo Te e la Tua famiglia solo per civiltà e per il rispetto dei diritti umani, ma mica siamo obbligati...Quindi io faro' di tutto per metterti a tuo agio ma sei tu che devi adattarti ed accettare le nostre leggi ed il nostro modo di vivere. Sei tu che ti sei spostato chiedendo "asilo".
E se tu hai famiglia, se hai figli, certamente puoi continuare a perpretare con loro le tradizioni del tuo paese ma devi capire che i giovani hanno meno problemi d'integrazione e l'amore puo' presentarsi all'improvviso nella loro vita e poichè le probabilità di amore con un Italiano sono abbastanza alte, tu non devi assolutamente permetterti di sgozzare una figlia, solo perchè vuole vivere in modo diverso dal tuo. Perchè se cosi' è, sai cosa ti dico? Tornatene al tuo paese non sei gradito nel mio e mi opporro' con tutte le mie forze affinchè Non ti venga concesso diritto di voto, perchè sei elemento estremista e pericoloso. E me ne frego altamente dei Tuoi Diritti Umani.

Una cittadina Italiana

Nessun commento:

Posta un commento