24 agosto 2009

Lavoro? Aiuto…

Da inorridire. Fra un po’ succederà che se vorrai lavorare dovrai pagare l’azienda che ti farà la cortesia di farti lavorare. Ma andiamo con ordine. Ho ricominciato a cercare lavoro. Non posso continuare a fare la badante di mio padre. la mente mi si sta liquefacendo ed il sistema nervoso è ai limiti della soglia critica.
Quindi ho spulciato fra vari annunci
ed ho scelto quelli che mi sembravano piu’ “normali”. Primo contatto. Mi sento fortunata. Sono stata subito invitata a fare un colloquio conoscitivo. Premettiamo che ho una discreta esperienza (ventennale) in gestione amministrativa e contabilità. Ma al Sud se ti va bene farai la segretaria-contabile. Non vedo l’ora di andare a fare questo benedetto colloquio. La giornata è caldissima. Solo i disperati vanno a fare i colloqui di lavoro al venti di agosto. la città è deserta. sono tutti in villeggiatura. quest’anno sono partiti tutti…proprio tutti…perfino i vigili urbani sono in ferie…alla faccia della crisi. Che poi vorrei sapere dove prendono i soldi gli Italiani che fino a qualche settimana fa piangevano che non arrivavano a fare la spesa. Forse in città ci sono solo io e le persone con cui faro’ il colloquio. Finalmente arrivo. Mi presento. Esibisco un curriculum ed inizia il colloquio. Scambio di informazioni. Spiegazione del tipo di azienda. Etc. Etc. Etc. E si arriva finalmente: Orario e Retribuzione.
Orario: dalle ore 9,00 alle 19,00- Retribuzione mensile: 400,00 euro. Inquadramento: Nessuno.
Si avete capito bene. Esattamente.
E mi chiedo…mi chiedo? mi faccio un sacco di domande…e le risposte sono accuse…
chi difende quelli come me che costretti a lavorare per vivere sono magari obbligati ad accettare, se non vogliono finire sotto un cartone, favorendo il proliferare di una classe di SFRUTTATORI? chi ci difende? I SINDACATI? L’ispettorato del lavoro? la guardia di finanza? l’INPS? chi ci difende?
Che qualcuno per favore me lo dica perchè la mia sopportazione è al limite e nn voglio diventare un caso da gossip per fare audience su un telegiornale da quattro soldi…da morta.

Nessun commento:

Posta un commento